Il vostro pc supporta ArcGIS Pro?

 

ArcGIS Pro rappresenta la nuova frontiera del GIS, il primo Desktop nativo a 64 bit in grado di gestire contemporaneamente dati geografici sia in due che in tre dimensioni.

img1

I requisiti di sistema sono diversi da quelli di ArcMap e il nostro consiglio è quello di considerarli sempre prima di installare un nuovo software sul vostro pc.

A questo link potete trovare i requisiti di sistema hardware e software dell’ultima release di ArcGIS Pro.

In un post sul blog di ESRI di 2 anni, ma vaildo ancora adesso, viene posta l’attenzione sull’importanza dell’avere driver video aggiornati per evitare problemi nell’utilizzo di ArcGIS Pro. Questo perchè ArcGIS Pro sfrutta la GPU per velocizzare il rendering. “Driver aggiornati non solo risolvono bachi e aumentano la stabilità, ma possono anche migliorare le prestazioni del software“.

Uno degli strumenti più utili per capire senza particolari sforzi se il proprio pc sarà in grado più o meno bene di far girare ArcGIS Pro si chiama “Can You RUN it” ed è disponibile a questo sito. In pratica, si installa un piccolo applicativo sul proprio pc che, una volta eseguito, permette di visualizzare un pratico report in una finestra browser, in cui è subito visibile se il proprio pc soddisfa i requisiti di sistema minimi ed eventualmente anche quelli raccomandati.

canyourunit

Report di Can You RUN it

Una caratteristica interessante sta nel fatto che potete vedere al volo quali tra i requisiti di sistema non sono eventualmente rispettati e tirare le vostre conclusioni.

In generale, ArcGIS Pro utilizzato come si utilizzerebbe ArcMap (ovvero con dati bidimensionali), si comporta senza problemi su qualsiasi macchina moderna di medio livello, mentre se lo si vuole utilizzare per visualizzare e fare editing su dati 3d “corposi” va tenuto conto di possedere un pc un po’ più performante della media e con una buona scheda grafica, meglio ancora se fisica.

Quello che è certo, è che l’avvento di ArcGIS Pro ha certamente innalzato il livello dei requisiti minimi necessari per utilizzare bene il software (accade per tutti i software che ‘anticipano’ l’evoluzione tecnologica), ma soprattutto ha aperto nuove opportunità verso un nuovo modo di lavorare sui dati geografici e di interagire con modelli realistici nel GIS.

Contattaci per ulteriori informazioni a gis@oneteam.it

Button_Iscriviti_BLOG_GIS

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: