Parallel geoprocessing in ArcGIS Pro

 

ArcGIS Pro offre strumenti di analisi geospaziale al top della gamma, con più di 300 tool di geoprocessing aggiunti solo negli ultimi anni (release 2.0 e 2.1). Alcuni di questi, a seconda del peso del dato in input, possono richiedere anche parecchie risorse dalla macchina che li esegue. Fortunatamente è stata pensata una soluzione per ridurne i tempi di esecuzione. Infatti, in ArcGIS Pro 2.1 sono presenti 70 nuovi strumenti di geoprocessing che utilizzano il calcolo parallelo per diminuire i tempi di esecuzione (alcuni già presenti nella release 2.0).

Cos’è il calcolo parallelo?

Il calcolo parallelo è l’esecuzione simultanea di un’operazione (in questo caso l’esecuzione di un tool di geoprocessing) divisa su più microprocessori o più core dello stesso processore allo scopo di aumentare le prestazioni di calcolo del sistema di elaborazione (spesso riducendone notevolmente i tempi).

Nel caso di ArcGIS for Desktop, le operazioni sfruttano i vantaggi del calcolo parallelo utilizzando le risorse della macchina che le esegue.

Qui trovate una lista completa dei nuovi tool di geoprocessing che utilizzano il calcolo parallelo. Alcuni lo fanno in automatico, mentre per altri bisogna impostare il Parallel Geoprocessing Factor nelle impostazioni di analisi (tab Analysis > Environments).

Abbiamo messo alla prova il tool di buffer con calcolo parallelo su ArcGIS Pro su un dataset di 74.000+ punti e le differenze sono notevoli!

  • senza calcolo parallelo: 9 minuti e 18 secondi
  • con calcolo parallelo (Pairwise Buffer): 45 secondi

Specifiche PC: Intel® Core™ i7 2630QM, 2.00 GHz, 16GB RAM

ArcGIS Pro può anche implementare il calcolo parallelo sui server di ArcGIS Enterprise, sfruttando le risorse delle varie macchine connesse in rete (è necessario avere un server con GeoAnalytics e un account con sufficienti permessi).

Contattaci per ulteriori informazioni a gis@oneteam.it

Annunci

Autodesk ed Esri, insieme per valorizzare BIM e GIS!

Autodesk_and_ESRI.png

Foto di Santi Sarica, Autodesk University, Las Vegas, Nevada

“Una nuova sinergia tra Autodesk ed Esri metterà il GIS e il BIM al centro dei progetti di costruzione, guidando decisioni più intelligenti, progettazioni ottimizzate, approvazione dei progetti più rapide, riduzione dei costi, creazione di città più intelligenti e infrastrutture resilienti.  Costruire un ponte tra GIS e BIM cambierà il modo in cui pianifichiamo, progettiamo e costruiamo il nostro futuro.”

Così Jack Dangermond, Presidente di Esri Inc, e Andrew Anagnost, CEO di Autodesk hanno annunciato quella che potrebbe rivelarsi una delle più importanti partnership tra i leader globali dei Geographic Information Systems e del Building Information Modeling, con intenzione di guidare l’integrazione Leggi il resto dell’articolo

Grafici dinamici in ArcGIS Pro 2

Di recente ArcGIS Pro è finalmente giunto alla sua seconda major release, la 2.0. Essendo una major release, le novità rispetto alle precedenti versioni 1.x sono molte (qui un elenco completo) e fanno fare all’ultimo GIS Desktop di casa ESRI un ulteriore salto di qualità. Fra queste, vogliamo parlare nel presente articolo della possibilità di inserire grafici dinamici nei progetti aprx in ArcGIS Pro (equivalente degli mxd di ArcMap).

Il termine “dinamico” sprigiona il potenziale dell’analisi GIS, collegando in modo interattivo l’esperienza di navigazione in mappa con l’aggiornamento automatico delle informazioni visualizzate nei grafici.

Alcuni aspetti dei grafici dinamici che li rendono unici rispetto a quelli di ArcMap sono:

  • filtro per estensione di mappa
  • simbologia corrispondente tra mappa e grafico
  • selezione parallela tra mappa e grafico

Leggi il resto dell’articolo

Le funzioni di Pooling in ArcGIS Server, come nessuno ve le ha mai spiegate…

Quando in rete si trova del materiale interessante che arricchisce il proprio bagaglio tecnico è doveroso darne evidenza verso i propri clienti e contatti.

Questo video spiega in modo semplice ma particolare la sezione di ArcGIS Server Manager dedicata Pooling e alle sue configurazioni.

Lo consigliamo a tutti gli utenti di ArcGIS Server per comprendere l’architettura del software e le relazioni con le risorse hardware dei server, che come spesso capita non sono mai abbastanza. I concetti che qui vengono espressi possono essere tradotti in pratica sulla propria installazione e ottenere il meglio dal proprio server.

Buona visione !

Se vi è piaciuto non dimenticate di lasciare un Like o un commento positivo all’autore…

Webcast Web e Mobile App di Esri: un flusso di lavoro completo

Mercoledì 19 Ottobre 2016

ore 10,30

Webcast gratutia Web e Mobile App di Esri 

Workforce, Navigator, Collector, Survey123, Operations Dashboard…. Queste sono solo alcune delle applicazioni pensate da ESRI per ottimizzare l’operato delle aziende, sia in ufficio sia su campo. Tutte si integrano perfettamente fra loro, sono utilizzabili su pc desktop, smartphone e tablet, e sono a disposizione degli utenti che acquistano una licenza di ArcGIS.

app

Ogni app può essere usata indipendentemente dalle altre, a seconda delle proprie esigenze. Il Navigator for ArcGIS per esempio, consente di utilizzare le proprie mappe GIS come base per il calcolo dei percorsi in tempo reale verso un punto di interesse personalizzato. O ancora, Collector for ArcGIS consente a tutti di raccogliere informazioni dal campo, in modalità multiutente, sia web che offline. Il vero potenziale si sprigiona tuttavia quando queste app vengono utilizzate insieme, creando una sinergia in grado di semplificare e ottimizzare ciascuna fase del lavoro di ogni giorno.

Workforce for ArcGIS è l’applicazione che sta sopra le altre: l’utente amministratore sceglie i propri collaboratori, crea e assegna le commesse agli operatori e questi le ricevono per notifica. Una volta terminate le attività, il loro stato viene aggiornato e visualizzato dall’amministratore per completare il ciclo di lavoro.

Fra la fase iniziale e la fase finale, sia l’amministratore sia gli operatori di campo possono sfruttare le altre app per portare a termine le attività in maniera efficace. Uno scenario tipo è:

  • L’amministratore assegna una commessa con Workforce for ArcGIS;
  • L’operatore naviga verso la destinazione dove dovrà svolgere l’attività con Navigator for ArcGIS;
  • L’operatore è crea, o modifica geometrie e/o informazioni di interesse (attraverso punti e form predefinite col Survey123, o anche linee e poligoni e tabelle di attributi col Collector for ArcGIS);
  • L’esito delle operazioni viene aggiornato tramite Workforce for ArcGIS.

In tutto questo, chi sovrintende le operazioni sarà in grado di vedere lo stato dei lavori in tempo reale, e tenere d’occhio i punti più critici tramite Operations Dashboard for ArcGIS.

Ciascuna di queste app ha il vantaggio di fare riferimento alle mappe e i contenuti di ArcGIS Online, l’ambiente cloud di ESRI: ogni aggiornamento fatto qui sarà immediatamente visibile in tutte le app!

Per partecipare alla webcast è necessario l’utilizzo di Team Viewer

Prima della webcast verrà inviato il link per la connessione remota

ISCRIVITI!

Per saperne di più, non esitate a contattarci scrivendo a gis@oneteam.it, oppure chiamandoci allo 02/47719331.