Visualizzare i servizi pubblicati su ArcGIS Online in Web Scene 3D

ArcGIS Online offre diverse funzionalità che consentono di eseguire una moltitudine di analisi mediante tools che sono disponibili per i membri dell’organizzazione che hanno accesso a tali strumenti (utenti con subscription).

Attualmente l’analisi deve essere effettuata in un ambiente di mappa 2D, ma forse non è noto che i risultati possono essere visualizzati in una web scene 3D (introdotta con l’update di ArcGIS Online di dicembre 2014).

WebScene Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Geomaster per il Mobile GIS di AGSM Verona

Il Gruppo AGSM è un primario operatore del settore utility nel Veneto e tra i primi dieci in Italia, con un valore della produzione di euro 898.809.000 nel 2013, attivo prevalentemente nei settori energia elettrica, gas, calore, illuminazione pubblica, telecomunicazioni rete in fibra ottica, raccolta, trattamento e trasporto dei rifiuti urbani.

Nel 2013 AGSM Verona Spa ha commissionato a  One Team la realizzazione  di un Visualizzatore Web Mobile, pensato come strumento a supporto delle squadre di tecnici operative sul territorio, che mettesse a disposizione un’interfaccia semplice e intuitiva, alla portata anche di utenti inesperti nell’ uso di dispositivi mobili.

AGSMVerona

La tecnologia utilizzata per la costruzione del portale ha previsto l’utilizzo contestuale della piattaforma standard Esri ArcGIS Server e della piattaforma  GeoMaster di One Team, al fine di raggiungere contestualmente anche obiettivi di valorizzazione del patrimonio cartografico esistente e potenziale integrazione con altre realtà applicative aziendali.

Per il progetto è stata realizzata una nuova interfaccia Mobile, unica e adattabile a qualsiasi dispositivo, dagli Smartphones ai Mini Tablet, fino ai Tablet.

Leggi il resto dell’articolo

Nuovi tools di analisi in ArcGIS Online!

La piattaforma ArcGIS Online è in continuo sviluppo e ogni tre mesi circa vengono introdotte nuove e interessanti funzioni che permettono ai possessori di una subscription di eseguire analisi sempre più avanzate.

Nel mese di Dicembre sono stati introdotti altri tre tools che consentono di creare Campi di vistaCreare spartiacque e creare una Traccia a valle. Gli ultimi due tools sono rivolti alle analisi sui bacini idrografici mentre il primo a generare un layer che rappresenta le aree visibili in base a posizioni specificate.

NuoviTools Leggi il resto dell’articolo

Quanti crediti consumo su ArcGIS Online se effettuo delle analisi con gli appositi tools?

Sapere quanti crediti vengono scalati quando si effettuano delle analisi utilizzando gli appositi strumenti (buffer, unione, altro…) sui vari layers, è stato fino ad oggi uno dei principali dubbi (quanto consumo se eseguo una determinata operazione?) per gli utenti di ArcGIS Online. Questo perchè era impossibile stimare, prima di utilizzare il tool, quale sarebbe stato il consumo effettivo, valutando caso per caso se lanciare l’elaborazione o meno (ad esempio ora sappiamo che estrarre uno shapefile in locale consuma 1 credito ogni 1000 records).

Consumo credtiti 2

Leggi il resto dell’articolo

Novità in casa Esri: arriva ArcGIS 10.2.1!!!

Dopo la recente uscita di ArcGIS Desktop 10.2 ecco che Esri rilascia una nuova release: ArcGIS 10.2.1 (attualmente solo in lingua Inglese)!

La nuova versione introduce innovative funzionalità o ne migliora altre già presenti all’interno del software. Vediamo di capire meglio cosa è stato implementato!

Per quanto riguarda il Geoprocessing sono presenti nuovi tools oltre ad alcuni miglioramenti:

IMPLEMENTAZIONI E NUOVI TOOLS:

  • Alter Field Properties (link): questo nuovo tool consente di rinominare un campo e cambiarne l’alias. La tabella di input deve essere di un geodatabase o di una feature class; shapefiles e coverages non possono subire alterazioni delle loro proprietà di campo.
  • I tools Generate Near Table (link) e Near (link) sono stati completamente riscritti e velocizzati e ora hanno un Method opzionale che determina come sono computate le distanze. Quando il Method è impostato su GEODESIC le distanze sono calcolate considerando la superficie terrestre. Questa metodologia è più accurata quando la distanza tra due geometrie è molta e si vuole minimizzare la distorsione in tutti i sistemi di coordinate proiettati, in particolare nelle proiezioni di tipo Web Mercator. Quando invece il metodo è PLANAR le distanze Euclidee sono calcolate utilizzando le coordinate delle geometrie e la proiezione associata che minimizza la distanza in base alla distorsione o quando la distanza tra due geometrie è minima.
  • La tool dell’Editing ha ora il nuovo Conflation toolset (link) con cinque nuovi tools per la corrispondenza dei lati e la modifica.

 Edgematch Features (link): modifica le linee di input aggiustando spazialmente la loro forma, utilizzando specifici punti, in modo che diventino collegate alle linee del dataset adiacente.

Edgematch

 

 

Leggi il resto dell’articolo